Cerca
Cerca
Graminicida di post-emergenza attivo per contatto e per assorbimento fogliare, autorizzato su numerose colture, tra cui le colture orticole (carota, pomodoro, patata, cipolla, cavoli, leguminose da granella), frutticole (agrumi, drupace, pomacee e frutta a guscio) ed estensive (soia,erba medica, barbabietola da zucchero, colza, girosole) e su vite, tabacco, ornamentali, vivai e forestali.

In relazione all’andamento stagionale, l’effetto erbicida si manifesta in 7-15 giorni. Effettuare una sola applicazione all’anno impiegando il prodotto alla dose più bassa per il controllo delle infestanti nei primi stadi di sviluppo e alle dosi più elevate per il controllo delle infestanti entro lo stadio di pieno accestimento.
Colture autorizzate
Barbabietola da zucchero
Frutticole
Apri
Orticole
Apri
Soia
Vite
Apri
Altre
Apri
Chiudi
Albicocco
Cotogno
Nespolo
Pesco-Nettarine-Percoche
Arancio
Limone
Nocciolo
Pistacchio
Castagno
Mandarino
Noce
Pompelmo
Ciliegio dolce e acido
Mandorlo
Pero
Susino
Clementino
Melo
Chiudi
Aglio
Cece
Lenticchia
Pomodoro
Carota
Cipolla
Melanzana
Rapa
Cavolfiore
Fagiolino
Patata
Ravanello
Cavolo bianco
Fagiolo
Pisello
Scalogno
Cavolo broccolo
Fava
Chiudi
Vite da tavola
Vite da vino
Chiudi
Barbabietola da foraggio
Erba medica
Tabacco
Trifoglio
Colza
Girasole
Lion 5 EC Vantaggi

Specifico ed efficace contro le graminacee annuali e poliennali

Lion 5 EC Vantaggi

Autorizzato su numerose colture

Avversità, Dosi, Carenza

Specifiche

Scheda tecnica Avvertenze
N° e Data Registrazione 14375 del 14/12/2008
Categoria Erbicidi
Principio attivo QUIZALOFOP-P-ETILE 5,4% (50 g/l)
Classificazione PERICOLO
Formulazione CONCENTRATO EMULSIONABILE
Per le indicazioni di pericolo, i consigli di prudenza e le prescrizioni supplementari, si rimanda all'etichetta.
Formati e imballaggi
Formati disponibili 1 L - 5 L
Imballaggi 12 x 1 L - 4 x 5 L

  • In giornate ventose, non trattare in prossimità di colture sensibili (cereali, mais, riso ecc)
  • Per evitare il diffondersi di fenomeni di resistenza, il prodotto va impiegato esclusivamente per il controllo di infestanti in attiva crescita, nei primi stadi di sviluppo e non sottoposte a stress (siccità, ristagno idrico o condizioni atmosferiche)
  • Attuare strategie per la gestione delle resistenze che prevedano l’impiego di erbicidi aventi differente meccanismo d’azione e/o metodi agronomici di contenimento delle infestanti. La selezione esercitata dall’uso ripetuto di erbicidi aventi il medesimo meccanismo d’azione, anche in condizioni non idonee, ha determinato la comparsa di popolazioni locali di malerbe resistenti. Si consiglia di effettuare saggi preliminari e/o contattare un tecnico locale
  • Colture in successione: dopo un trattamento con Lion 5 EC è possibile seminare o trapiantare senza limitazioni tutte le colture in normale successione agronomica ed in rotazione. In caso di necessità di sostituzione delle colture trattate con Lion 5 EC, effettuare un’aratura profonda prima di seminare o trapiantare la nuova coltura; si sconsiglia la semina di cereali. Trattare in assenza di vento in modo da non danneggiare colture sensibili vicine

Come e quando si usa

Dato l'alto numero di colture autorizzate, per un approfondimento sulle modalità di impiego si rimanda all'etichetta.