Cerca
Cerca

Oliocin è un olio minerale, molto raffinato, ad elevato grado di purezza e d’insulfonabilità (95%).
Oliocin esercita la sua attività insetticida sulle uova impedendo gli scambi gassosi fra l’embrione e l’atmosfera. Contro gli altri stadi dei fitofagi agisce per asfissia coprendone il corpo con una sottile pellicola e penetrando per capillarità nei loro condotti tracheali, occludendoli.
Oliocin può essere impiegato anche su barbabietole da zucchero e mais in miscela con diserbanti per aumentarne l’efficacia.

Autorizzato in Agricoltura Biologica Reg. 1584/2018 (CE)
Colture autorizzate
Barbabietola da zucchero
Frutticole
Apri
Mais
Vite
Apri
Altre
Apri
Chiudi
Albicocco
Limone
Olivo
Pompelmo
Arancio
Mandarino
Pero
Susino
Ciliegio dolce e acido
Melo
Pesco-Nettarine-Percoche
Chiudi
Vite da tavola
Vite da vino
Vite in vivaio
Chiudi
Ornamentali
Oliocin Vantaggi

Olio di qualità superiore

Ammesso in agricoltura biologica

Avversità, Dosi, Carenza

Specifiche

Scheda tecnica Compatibilità Avvertenze
N° e Data Registrazione 3065 del 22/04/1979
Categoria Insetticidi - nematocidi
Principio attivo OLIO MINERALE 80% (696 g/l)
Classificazione
Formulazione EMULSIONE OLIO/ACQUA
Per le indicazioni di pericolo, i consigli di prudenza e le prescrizioni supplementari, si rimanda all'etichetta.
Formati e imballaggi
Formati disponibili 25 L - 1000 L
Imballaggi 1 x 25 L - 1 x 1000 L
Oliocin non è miscibile con la poltiglia bordolese, i polisolfuri e i prodotti a base di captano, zolfo e TMTD. Dopo trattamenti con poltiglia bordolese, polisolfuri, prodotti a base di captan, zolfo e TMTD, Oliocin deve essere impiegato con un intervallo di tempo di almeno 2 settimane.  In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.
Agitare bene il prodotto prima dell'uso.

Come e quando si usa

Agrumi (arancio, mandarancio, mandarino, limone, pompelmo) e ornamentali in pieno campo:
- trattamenti primaverili-estivi a 1,5-2 % (oppure 1% in miscela con esteri fosforici)
- sugli agrumi si consigliano due trattamenti, il primo in inverno fra l’epoca di raccolta e la fioritura, il secondo in estate fra giugno ed agosto.
Altri futtiferi e vite:
- 3-3,5%  (oppure  3%  in miscela  con  esteri  fosforici) trattamenti di fine inverno per pero e melo (ingrossamento, apertura delle gemme), vite, drupacee (pesco, susino, albicocco e ciliegio) alla fase dell’ingrossamento delle gemme
- 3-3,5% per trattamenti a completa caduta foglie contro Cocciniglia di San Josè e Cocciniglia bianca del pesco (pero, melo, pesco, nettarino, percoche, susino, ciliegio, albicocco).
Olivo:
- 1-1,5 % contro Cocciniglie per trattamenti estivi (agosto settembre) o in alternativa invernali (oppure 1% in miscela con esteri fosforici, con azione anche contro Euphyllura olivina, Prays oleae, Phloeotribus scarabaeoides).

Le dosi si riferiscono all’impiego con pompe a volume normale.

Oliocin può essere impiegato su barbabietole da zucchero e mais in miscela con diserbanti per aumentare l’efficacia, alle dosi di 1-2 l/ha per barbabietola da zucchero e 6-10 l/ha per mais.