Cerca
Cerca
APPROFONDIMENTI

La Fusariosi della spiga del mais

In un periodo di forti stress per la coltura, Bayer ti offre Prosaro per contenere questa malattia e i possibili effetti negativi sulla qualità della granella

Il problema
Fusarium è un fungo che può essere presente in natura su residui colturali, nel terreno e nei semi. La sua presenza su mais si manifesta in particolar modo quando la pianta di mais è sottoposta a stress, come quelli registrati nel periodo attuale. Gli attacchi più importanti sono favoriti dalla presenza di lesioni causate da insetti e da agenti atmosferici come la grandine. Se i danni sono causati da piralide o diabrotica, abbinando al trattamento insetticida quello fungicida si agisce prevenendo le lesioni e la contaminazione da funghi.

La fusariosi della spiga

L'agente causale principale della fusariosi della spiga del mais è Fusarium verticillioides, chiamato anche Gibberella fujikuroi. Nelle annate più fresche e piovose si può sviluppare su mais anche F. graminearum fungo più frequentemente presente su frumento, dove è più studiato, mentre le informazioni disponibili riguardo allo sviluppo di questo fungo su mais sono scarse. I Fusarium sono segnalati in tutto il mondo; la specie di Fusarium più diffusa nelle varie aree geografiche e colture dipende principalmente dalle condizioni di temperatura durante il periodo di sviluppo della coltura. 

Le fumonisine nel mais
Il controllo della Fusariosi è essenziale in quanto responsabile della produzione di fumonisine nel mais. La gestione delle malattie del mais richiedono l’integrazione di scelte colturali, tecniche, agronomiche e di difesa. L’elevata efficacia di Prosaro su Fusarium ha dimostrato in numerose prove sperimentali di ridurre significativamente la presenza di fumonisine, anche di 5 volte.

Quali accorgimenti per contenere la Fusariosi


In primo luogo, l’attenzione deve essere rivolta alla fase di campo, seguendo rigorosi e attenti piani colturali volti a prevenire la proliferazione delle muffe e mettendo in pratica tutte le buone pratiche agricole che evitano alla pianta di andare in stress.
Scegliere epoca, modalità di semina ed un ibrido che aiutino a prevenire le contaminazioni fungine.
Controllare la piralide, che esercita un ruolo importante nel favorire l’ingresso e lo sviluppo del fungo, facendo attenzione al corretto momento di intervento.
Sfruttare l'estensione eccezionale di Prosaro su mais per contenere le contaminazioni.
Prima di impiegare la granella nelle razioni alimentari per gli animali, accertare il livello di contaminazioni.
Evitare raccolte ritardate.

Titolo La Fusariosi della spiga del mais
Categoria Approfondimenti
Pubblicato