Cerca
Cerca

Sonata è il fungicida biologico a base di Bacillus pumilus QST 2808, un batterio naturalmente presente nel terreno, nella rizosfera e sulle superfici degli organismi vegetali dalle proprietà uniche e con una spiccata attività antioidica.

Sonata ha un meccanismo d'azione unico e triplice: compete con il fungo patogeno per lo spazio vitale (componente spore), previene lo sviluppo delle ife fungine (componente ammino-zuccheri) ed induce nella pianta reazioni sistemiche di difesa (componente acido jasmonico).
 
Inoltre, l'attività di Sonata è non è influenzata dalle temperature e questo lo rende uno strumento estremamente flessibile, impiegabile durante tutta la stagione. È miscibile con i principali agrofarmanci ed è ammesso in agricoltura biologica.

Autorizzato in Agricoltura Biologica Reg. 1584/2018 (CE)
Colture autorizzate
Frutticole
Apri
Orticole
Apri
Vite
Apri
Chiudi
Azzeruolo
Mirtillo
Mora di rovo
Rosa canina
Bacca di sambuco
Mirtillo gigante americano
Mora selvatica
Uva spina
Lampone
Mora di gelso
Ribes
Chiudi
Cetriolo
Melanzana
Peperone
Zucca
Cocomero
Melone
Pomodoro
Zucchino
Fragola
Chiudi
Vite da tavola
Vite da vino
Sonata Vantaggi

Risponde alle richieste della filiera perché non lascia traccia

Sonata Vantaggi

È inodore e non macchia i frutti

Sonata Vantaggi

È utilizzabile per tutta la stagione perché non risente delle temperature

Sonata Vantaggi

Selettivo sulla coltura e nei confronti degli insetti utili

Non è irritante e non è corrosivo

Avversità, Dosi, Carenza

Tre livelli di protezione, un unico prodotto

1. Gli ammino-zuccheri: bloccano gli enzimi responsabili della parete cellulare del fungo portandolo alla morte.
2. Le spore di Bacillus pumilus QST2808: competono con il patogeno e impediscono la germinazione delle spore fungine creando una barriera tra fungo e pianta.
3. L’acido jasmonico: prodotto dalla pianta a contatto con Sonata, che induce reazioni di auto-difesa per una protezione prolungata della coltura.

Specifiche

Scheda tecnica
N° e Data Registrazione 17350 del 04/11/2019
Categoria Fungicidi
Principio attivo BACILLUS PUMILUS CEPPO QST 2808 1,38 g (14,35 g/l)
COFORMULANTI Q.B. a 100 g
Classificazione
Formulazione SOSPENSIONE CONCENTRATA
Per le indicazioni di pericolo, i consigli di prudenza e le prescrizioni supplementari, si rimanda all'etichetta.
Formati e imballaggi
Formati disponibili 5 L
Imballaggi 4 x 5 L

Come e quando si usa

Vite da tavola, vite da vino: contro Oidio (Erysiphe necator), intervenire dallo stadio di sviluppo delle foglie fino a raccolta, alla dose di 5 L/ha, per un massimo di 6 trattamenti per anno. Utilizzare volumi d’acqua di 100-1000 L/ha. L’intervallo minimo tra le applicazioni deve essere di almeno 5 giorni.

Fragola, frutti di piante arbustive, altra piccola frutta e bacche: contro Oidio (Sphaerotheca macularis, Sphaerotheca mors-uvae) intervenire dallo stadio di sviluppo delle foglie fino a raccolta, alla dose di 5-10 L/ha, per un massimo di 6 trattamenti per anno. Utilizzare volumi d’acqua di 200-1000 L/ha. L’intervallo minimo tra le applicazioni deve essere di almeno 5 giorni.

Pomodoro, peperone, melanzana: contro Oidio (Leveillula taurica, Oidium lycopersici), dallo stadio di sviluppo delle foglie fino a raccolta, alla dose di 5-10 L/ha, per un massimo di 6 trattamenti per anno. Utilizzare volumi d’acqua di 200-1500 L/ha. L’intervallo minimo tra le applicazioni deve essere di almeno 5 giorni.

Cetriolo, zucchino, melone, cocomero, zucca: contro Oidio (Sphaerotheca fuliginea, Erysiphe cichoracearum), intervenire dallo stadio di sviluppo delle foglie fino a raccolta, alla dose di 5-10 L/ha, per un massimo di 6 trattamenti per anno. Utilizzare volumi d’acqua di 200-1500 L/ha. L’intervallo minimo tra le applicazioni deve essere di almeno 5 giorni.

Scopri di più su Sonata