Cerca
Cerca

La parola all'orticoltore

In mini-pillole video, le testimonianze di chi si affida alle nostre soluzioni per ottenere un prodotto di qualità!

Soluzioni per il controllo di afidi e aleurodidi 

Esperienze su Lattuga

 

“Si distribuisce su tutta la pianta e la protegge interamente” – Daniele Boschetto

Movento 48 SC è l’innovativo insetticida per la protezione completa di tutte le parti della pianta, anche di quelle più nascoste: è infatti dotato di doppia sistemia e di efficacia di lunga durata.

Il prodotto è impiegabile sia ad inizio infestazione, per limitare la proliferazione degli insetti, sia vicino alla raccolta, dove grazie al breve tempo di carenza consente un’ottima flessibilità di gestione.

Esperienze su Pomodoro

 

“Effetto abbattente e rapidità d’azione” – Vincenzo Maiorino

Grazie alla sua caratteristica unica, il Fast Feeding Cessation, Sivanto Prime determina una repentina immobilizzazione degli insetti, sia negli stadi giovanili che in quelli adulti, proteggendo le colture sia dai danni diretti delle punture di afide e mosca bianca sia da quelli indiretti come il rischio di virosi.

Sivanto Prime agisce per contatto e per ingestione ed è uno strumento innovativo e sicuro per riuscire ad ottenere a fine stagione un raccolto finale di eccellente qualità.

Seguici su YouTube per vedere in anteprima le nostre nuove uscite

Continua con i nostri approfondimenti

Scopri di più sulla difesa delle orticole: leggi i nostri articoli

Mosca bianca, come difendere il pomodoro in otto passi

Gli aleurodidi sono piccoli omotteri particolarmente dannosi per le coltivazioni di pomodoro in serra sia per i danni diretti che provocano nutrendosi sia perché sono vettori di diversi virus

Insetti succhiatori? Facile vincere con un tris di assi

Movento 48 SC, Sivanto Prime e Flipper sono tre insetticidi Bayer in grado di controllare, in modo sinergico, la presenza in campo di qualunque insetto con apparato pungente-succhiante

Come difendere le cucurbitacee dagli afidi

Aphis gossypii è l'afide che attacca con più frequenza meloni, cocomeri, cetrioli e zucchini. Oltre a indebolire direttamente le piante della famiglia delle cucurbitacee è anche il vettore di diversi virus capaci di compromettere le produzioni

Guarda i video correlati